Nuovi modelli di pratiche virtuose per i Comuni italiani

altIl 12 ed il 13 marzo a Milano si terrà la VII edizione della fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili “Fa’ la cosa giusta!” nell’ambito della quale Terre di mezzo e l’Associazione comuni virtuosi realizzeranno, con il patrocinio dell’ANCI, la “scuola di alt(r)a amministrazione”, due giornate di lavoro per presentare e proporre ai Comuni italiani nuovi modelli di pratiche virtuose.

Un’iniziativa per raccontare le best practice già avviate con successo in molti Comuni e poter quindi sulla base dell’esperienza poter riprodurre su altri territori progetti innovativi già realizzati.
Tra i relatori ci sarà la testimonianza del sindaco del Comune di Cassinetta di Lugagnano (Milano), l’area urbana in cui è stata fermata la cementificazione recuperando il patrimonio edilizio esistente e le aree già compromesse dal punto di vista urbanistico. Sul tema del raggiungimento della soglia minima della differenziazione dei rifiuti verrà ascoltata, invece, l’esperienza dell’assessore all’ambiente del Comune di Capannori (Lucca), il comune che ha da tempo aderito alla strategia internazionale “Verso Rifiuti zero”, sviluppando politiche e progetti per la riduzione dei rifiuti dall’acqua del sindaco ai pannolini lavabili, dai prodotti sfusi ai mercatini dell’usato. I temi nell’ambito dei quali si inseriranno le testimonianze sono cinque: dalla gestione del territorio all’impronta ecologica della macchina comunale, dal riciclaggio e smaltimento dei rifiuti alla mobilità sostenibile e ai nuovi stili di vita. Per ogni argomento verrà presentato e approfondito un caso di successo, illustrando tutti gli strumenti pratici e giuridici che hanno reso possibile il buon esito dell’iniziativa. Ad illustrare i case study saranno gli amministratori, i tecnici e i rappresentanti delle imprese private che hanno partecipato alla realizzazione dei progetti. Verrà quindi realizzato materiale didattico per riproporre le esperienze in altri territori.

Per approfondimenti