Migranti e sistema bancario: uno studio sull’inclusione finanziaria

altLa procedura per la gara è gestita dall’autorità responsabile del Fondo europeo per l’integrazione dei cittadini di Paesi terzi. Un’analisi sui comportamenti economici dei migranti anche in relazione ai servizi offerti dal sistema bancario. È il progetto che l’autorità responsabile della gestione del Fondo europeo per l’integrazione dei cittadini dei Paesi terzi, la Direzione centrale per le politiche dell’immigrazione e dell’asilo, intende realizzare per promuovere l’inclusione finanziaria degli immigrati nella società. Lo studio dovrà verificare i  comportamenti economici e finanziari dei migranti in termini di domanda di beni e servizi e procedere ad una ricognizione del sistema bancario in termini dei prodotti offerti per rispondere alle esigenze lavoratori stranieri che risiedono in Italia.

I soggetti interessati a realizzare l’iniziativa, che avrà a disposizione un budget massimo di 108.333,00 euro dovranno inviare la propria richiesta d’invito all’indirizzo di posta elettronica dlci.fondointegrazione@interno.it entro il 26 aprile 2010.

Fonte: www.interno.it