Infrastrutture di elettricità e gas un contributo dalla Commissione europea

altSono stati selezionati dalla Commissione europea 43 importanti progetti energetici che daranno un significativo contributo alla ripresa economica dell’Ue accrescendone, allo stesso tempo, la sicurezza degli approvvigionamenti energetici grazie alla realizzazione di infrastrutture transfrontaliere. Con questa decisione la Commissione stanzia 910 milioni di euro per 12 progetti di interconnessione nel settore dell’elettricità e 1.390 milioni di euro per 31 progetti  di gasdotti.
Le proposte selezionate consentiranno la realizzazione di importanti investimenti che altrimenti rischierebbero notevoli ritardi a causa della crisi economica.

Cofinanziando i progetti per un massimo del 50% l’Unione europea contribuirà a raccogliere fino a 22 miliardi di euro di investimenti privati. E a tale riguardo il presidente della Commissione europea, Josè Manuel Barroso ha  dichiarato: “Nel  quadro di ripresa economica dell’Ue intendiamo finanziare ‘investimenti intelligenti’ che diano uno stimolo a breve termine alla realizzazione di obiettivi a lungo termine. L’investimento in infrastrutture chiave non solo darà un impulso all’economia e all’occupazione, ma contribuirà anche ad accrescere la sicurezza dell’approvvigionamento di energia e di riscaldamento delle case dei cittadini, anche in caso di perturbazioni delle forniture. Abbiamo appreso la lezione impartitaci dalla recente crisi del gas; è anche per questo che abbiamo deciso di destinare un consistente sostegno finanziario a progetti di nuove infrastrutture energetiche. I progetti selezionati di infrastrutture di elettricità e gas rappresentano le priorità energetiche dell’Ue”.

Per approfondimenti