Città e fonti rinnovabili

Le energie rinnovabili stanno entrando progressivamente nelle città e nei territori urbani, sebbene questo processo in Italia sia lento rispetto agli impegni energetico-ambientali assunti in sede comunitaria ed internazionale.
In questa prospettiva il ruolo delle città è centrale, poiché proprio ad esse è dato poter determinare l’accelerazione del fenomeno fornendo carattere di persuasività all’uso delle energie rinnovabili. Affinché questo accada però, l’apporto delle fonti rinnovabili deve essere strutturale al fine di ridisegnare la forma delle città che sta passando dall’essere “spazio passivo” attraversato dall’infrastruttura energetica, a “campo attivo”.

Il progetto AURE-Brindisi – Analisi sull’uso Razionale dell’Energia e delle fonti rinnovabili nelle Piccole e Medie Imprese della Provincia di Brindisi – si pone l’obiettivo di contribuire al riposizionamento complessivo del sistema economico della Provincia e stimolarne il rilancio, fornendo agli stakeholders del territorio, gli strumenti operativi per poter avviare uno sviluppo economico attraverso una politica industriale attenta all’uso razionale dell’energia e delle fonti rinnovabili. Il progetto prevede analisi, ricerche e rapporti tecnici per verificare i vari settori produttivi con bisogni ed eventuali criticità, l’individuazione di figure professionali utili alla crescita delle filiere economiche del territorio e le corrispondenti esigenze formative.

Promuovere una sinergica visione d’insieme che sappia muoversi tra efficienza energetica, tecnologie innovative e cultura progettuale, come già avviene in molte realtà del Nord Europa, può contribuire a formare un’idea di città in cui fonti rinnovabili e infrastrutture energetiche siano parte attiva degli stessi contesti urbani.

Per approfondimenti