A Teramo sindaco, assessori e vigili urbani si spostano in bicicletta

altUn anno fa a Teramo il sindaco Maurizio Brucchi aveva lanciato l’idea riguardante tutta la Giunta comunale di spostarsi in bicicletta. L’iniziativa in un primo momento non era stata pienamente condivisa, nel corso dei mesi però tutti gli assessori si sono adeguati ed oggi si dicono soddisfatti della scelta adottata.
A Teramo l’opzione del mezzo a pedali riguarda anche poliziotti di quartiere e vigili urbani, tutti rigorosamente in bicicletta.

Dal 10 maggio sarà attivato anche un servizio di bike sharing che costerà solo 10 euro per l’acquisto della chiavetta: inizialmente ci saranno sette stazioni e ventiquattro biciclette, ma il servizio è destinato a crescere in itinere con l’acquisto di biciclette a pedalata assistita e a ricarica solare. In città sono inoltre aumentate le zone a traffico limitato e le corsi preferenziali per bici e pedoni. Il primo cittadino di Teramo che ha firmato il Patto dei Sindaci della Commissione europea per la collaborazione al raggiungimento degli obiettivi Ue del 20 20 20 è così dinamicamente orientato ad onorare l’impegno preso.

E i rappresentanti della Regione Abruzzo, dei Comuni e delle Province si sono recentemente trovati nella sede di Bruxelles per fare il punto della situazione, un incontro questo dal quale sono emerse nuove iniziative sostenibili come quella messa in campo a Chieti dove il Comune, grazie ad un finanziamento regionale realizzerà un sistema di rotatorie per evitare gli eccessivi quantitativi di CO2 prodotti dai veicoli fermi ai semafori.   

 

Per approfondimenti