Smart city, Cittalia racconta le città finlandesi tra innovazione e partecipazione

In che modo l’innovazione può realmente migliorare la qualità della vita dei cittadini, contrastare l’esclusione sociale e favorire la partecipazione civica? Cittalia sceglie di raccontarlo a partire da Helsinki e Vantaa nell’ambito del programma Mediane finanziato dal Consiglio d’Europa. La capitale finlandese e la sua area metropolitana, che negli anni ha sviluppato i sistemi più avanzati di analisi e utilizzo dei dati per migliorare la qualità di vita urbana, rappresenta un vibrante laboratorio di pratiche ed esperienze che aprono la strada ad un dialogo con le smart city italiane e con le iniziative messe in campo da amministrazioni locali e soggetti privati. Nel corso della settimana saranno raccontate le esperienze più innovative di raccolta e utilizzo di open data realizzate da istituzioni pubbliche, come l’Helsinki Region Infoshare, o da sviluppatori di app come coloro che hanno dato vita a BlindSquare, che aiuta i non vedenti a camminare in città. Sarà possibile seguire il racconto multimediale del progetto in Finlandia, realizzato grazie a BlackBerry Q10, anche sui canali Facebook e Twitter di Cittalia con gli hashtag #smarthelsinki e #smartvantaa e interagendo con i reporter sul posto attraverso suggerimenti di esperienze simili realizzate in Italia e in Europa. Realizzato in collaborazione con il Comune di Vantaa, che parteciperà alla seconda fase dell’iniziativa che avrà luogo a Roma a luglio, questa innovativa forma di racconto punta a favorire lo scambio di esperienze e il dibattito europeo sulla “human smart city”, ovvero su come l’innovazione urbana può avere un impatto reale sulla vita delle persone e sulle loro esigenze in termini di integrazione e partecipazione alla vita cittadina.