Politiche urbane, Pierciro Galeone (Anci-Cittalia): in Europa città protagoniste mentre in Italia manca una vera Agenda urbana

“Le città europee possono essere le protagoniste del rilancio della crescita. E’ essenziale che le istituzioni europee coinvolgano città e regioni nelle strategie di rilancio economico. E’ proprio nei contesti urbani che si stanno sperimentando gli interventi più significativi per promuovere innovazione economica e inclusione sociale e lavorativa”. Così il segretario generale di Anci-Cittalia Pierciro Galeone commenta i temi del sesto European Summit of Regions and Cities, che avrà luogo ad Atene il 7 e 8 marzo”.

“Se l’Europa sembra sulla strada giusta, in Italia invece rischiamo di farci sfuggire un’occasione storica, quella di accompagnare la nascita delle Città metropolitane con un Agenda urbana nazionale condivisa che garantisca il buon uso delle risorse per le politiche di coesione 2014-2020 e la loro integrazione con le politiche ordinarie. Le questione metropolitana rischia di disperdersi tra programmi nazionali, programmi operativi regionali e di frammentarsi tra le azioni previste dai numerosi obiettivi tematici. Lo stesso PON Metro (programma nazionale città metropolitane) che dovrebbe svolgere una funzione di integrazione dell’intera programmazione rischia di essere un ulteriore elemento di frammentazione. Nel ciclo 2007-2013, limitatamente alle città e ai sistemi urbani, sono stati assegnati 2,4 miliardi di euro dispersi in più di 1.600 progetti, che ad oggi risultano pagati per meno di un terzo”.
“Senza visione strategica condivisa – conclude Galeone – e proseguendo con questa “buro-programmazione” che tritura e disperde risorse preziose rischiamo di fare persino peggio in futuro. In attesa di avere un ruolo più incisivo in Italia nella definizione di una vera Agenda urbana, i Comuni italiani nel Comitato delle Regioni lavorano per un’azione europea in grado di migliorare la governance dei processi di crescita e rendere le città più ricche, inclusive e sostenibili”.
A poche settimane dalle elezioni europee il Comitato delle Regioni organizza nella capitale del paese che detiene la presidenza di turno del Consiglio Ue un appuntamento che rilancia i temi della crescita territoriale al centro dell’agenda politica europea. Sindaci e presidenti di regione provenienti da tutta Europa offriranno il loro contributo di idee al dibattito che punta a far emergere soluzioni locali alla crisi e approcci di successo per contrastare l’esclusione sociale e promuovere una crescita smart e inclusiva.
L’incontro di Atene si ricollega al dibattito sulla nuova Agenda urbana europea, a cui è stato dedicato il convegno Cities organizzato il 17 e 18 febbraio dalla Commissione europea a Bruxelles: in occasione dell’incontro, Cittalia ha realizzato uno speciale tematico con le interviste ai sindaci di Lisbona, Goteborg e Gent.