L’impegno di Cittalia per l’Anno Europeo di lotta alla povertà e all’esclusione sociale

altA partire dal 2009 l’ANCI con la Fondazione Cittalia e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione generale per l’inclusione sociale, hanno avviato un itinerario di ricerca e di confronto sul tema delle povertà e della marginalità sociale nelle città italiane.

In occasione dell’Anno Europeo di lotta alla povertà e all’esclusione sociale, è stato promosso un ciclo di seminari tematici – “Strategie locali di lotta alla povertà: città a confronto” – rivolto ai responsabili delle politiche sociali delle grandi città, per condividere i problemi aperti e tracciare nuove strategie di intervento. I seminari vogliono essere un’occasione di approfondimento delle conoscenze, di confronto tra diverse realtà, di dibattito, di diffusione di interventi innovativi e/o sperimentali e di scambio di buone pratiche su diversi temi centrali nel contrasto alle povertà nelle città italiane.
 
Ecco i temi che verranno affrontati nel corso degli incontri:

L’abitare sociale
Quali politiche abitative per contrastare la povertà? Che ruolo può giocare il social housing? Quali interventi per prevenire l’emergenza abitativa? Quali provvedimenti per target particolari (ad esempio, immigrati, rifugiati e richiedenti asilo,..)? Quale ruolo possono assumere le istituzioni, il mercato, il non profit in queste politiche? Quali le esperienze italiane e internazionali più interessanti?

La povertà e le famiglie
In Italia la povertà colpisce in primo luogo i minori e le famiglie numerose. Quali strategie di intervento è possibile mettere in campo a sostegno delle famiglie? Come intervenire sulla povertà minorile? Come valorizzare il ruolo attivo delle stesse famiglie negli interventi di prevenzione e di contrasto alla povertà? Cosa insegnano le esperienze condotte su questo tema?

Lotta alla povertà: contributi economici o servizi?
In quali casi ricorrere, al livello locale, all’erogazione di contributi economici per fronteggiare la povertà e con quali modalità? Come evitare le trappole dell’assistenzialismo? In quali casi è più efficace percorrere altre strade? E’ possibile integrare i contributi economici disposti localmente con i contributi definiti da altri livelli di governo (come, ad esempio, la Carta acquisti)?

Marginalità e politiche di integrazione urbana
Quali strategie di intervento le città mettono in atto per governare i problemi dell’integrazione sociale, nei confronti delle popolazioni immigrate (per prevenire la segregazione spaziale e fenomeni di ghettizzazione) e nei confronti delle comunità rom e sinti? Quali sono le iniziative più avanzate sperimentate al livello nazionale e internazionale?

Per approfondimenti sull’Anno Europeo della lotta alla povertà e all’esclusione sociale