Per offrirti una migliore esperienza possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Consegnati in Sardegna a dodici giovani rifugiati i primi Passaporti Europei delle Qualifiche

Il progetto si chiama “European Qualifications Passport for Refugees” ed è stato fortemente voluto dal Consiglio d’Europa, in collaborazione con il centro Cimea-Naric (Centro di Informazione sulla Mobilità e le Equivalenze Accademiche) con il patrocinio del Ministero italiano dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per permettere a tutti quei giovani costretti a lasciare il loro paese, abbandonando forse anche l’opportunità di continuare gli studi, di potersi diplomare e laureare in Italia.

26 Lug 2018 0 comment

Il progetto, sperimentato in Grecia due anni fa, ha visto protagoniste le Università di Cagliari e di Sassari, le prime in Italia ad aprire le iscrizioni a dodici ragazzi/e che hanno ottenuto l’EQPR. Una commissione internazionale nei giorni scorsi ha valutato i titoli di studio conseguiti nei paesi di origine da parte di sedici candidati che ne hanno fatto richiesta, tutti accolti nei centri di accoglienza e negli Sprar della Sardegna.

La procedura di valutazione per l'EQPR ha previsto la compilazione di un questionario da parte dei candidati e successivamente un colloquio individuale con gli stessi da parte della commissione internazionale per verificare quanto dichiarato. Dei sedici richiedenti asilo valutati dalla commissione, dodici sono risultati idonei. Arrivano dal Ghana, dalla Nigeria, dal Mali, dal Marocco, dal Pakistan,dall’ Algeria, dal Camerun, dalla Costa d’Avorio e dal Senegal.

Gli obiettivi dell’iniziativa europea sono fornire ai rifugiati e richiedenti asilo una valutazione internazionale delle loro qualifiche e garantire una maggiore integrazione nella nostra società. Un’opportunità di crescita per noi e per loro”, ha spiegato ieri il Prorettore all’Internazionalizzazione Alessandra Carucci durante la conferenza stampa presso l’Aula Magna del Rettorato in occasione della consegna dei dodici Passaporti.

A consegnare personalmente i Passaporti ai beneficiari è stato il Rettore dell’Università di Cagliari Maria Del Zompo, che in conclusione ha detto: “Hanno il coraggio di vivere la loro realtà studiando, avendo la cultura come strumento di crescita. La loro laurea avrà una ricaduta per sé e per questa terra, la Sardegna, che è sempre stata solidale. Siamo orgogliosi di essere un’università internazionale che vuole crescere con questi ragazzi. È un bel segnale per tutti, per una società che crede nell’inclusione e nella cultura come strumenti di crescita".


Guarda il video della consegna dei Passaporti presso l’Università di Cagliari

Guarda il servizio del TGR Rai Sardegna (edizione delle 19.35 del 25/07/18)

spacer

Newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato sulle rubriche Cittalia? Iscriviti alla nostra mailing list e riceverai la raccolta dei temi principali del nostro portale con cadenza quindicinale

Contatti

Via delle Quattro Fontane, 116 - Roma
T: 06.76980811
F: 06.87755008

Dove siamo