Come cambia l’Italia con le città metropolitane?

Con l’approvazione definitiva del disegno di legge Delrio su province, città metropolitane, unioni di comuni si ridefinisce l’assetto del governo del territorio in Italia e si sancisce l’entrata in funzione delle città metropolitane a partire dal 1 gennaio 2015. Ad essere interessati dagli effetti della riforma sono quasi diciotto milioni di cittadini, pari al 30% della popolazione italiana. Sarà Roma Capitale la città metropolitana più popolosa, con oltre quattro milioni di abitanti, seguita da Milano (3.156.694) e Napoli (3.080.873). Il passaggio al nuovo assetto, con l’inclusione dei comuni degli hinterland nelle città metropolitane, determinerà in tali contesti un incremento di popolazione pari in media al 126% secondo il rapporto Cittalia 2013.