1 POLITICHE PER L’INTEGRAZIONE STUDI & APPROFONDIMENTI

DOMANDA SOCIALE

POLITICHE PER L'INTEGRAZIONE

STUDI & APPROFONDIMENTI

Immigrazione e co-progettazione locale nei piccoli comuni di Veneto e Lazio: tra perifericità e innesti di innovazione
di Elena Ostanel e Carlotta Fioretti

Il saggio si sofferma sui caratteri e sulle dinamiche del fenomeno immigrazione nei piccoli comuni del Veneto e del Lazio, e sui risultati delle esperienze di co-progettazione con gli attori locali, condotte in due piccoli comuni (Feltre e Riano) in provincia di Belluno e nell’area metropolitana di Roma all’interno della ricerca PRIN “Piccoli comuni e coesione sociale”.

Immigrazione e co-progettazione locale

La presenza straniera nella provincia di Terni. Aspetti demografici, sociali ed economici

Il Comune di Terni, insieme a vari soggetti pubblici presenti sul territorio, alla Regione Umbria e all’ISTAT, ha lavorato a un rapporto sulla presenza straniera nella provincia, allo scopo di aggiornare i dati sotto l’aspetto demografico, sociale ed economico e integrare in una cornice organica unitaria le evidenze statistiche rinvenibili presso diverse fonti pubbliche.

Presenza straniera nella provincia di Terni

Fenomeno migratorio e ruolo degli enti locali: prime note”, Lino Panzeri, 2018
 

Il documento, a cura di Lino Panzeri, Professore associato di Istituzioni di diritto pubblico dell’Università degli Studi dell’Insubria e pubblicato sulla rivista Osservatorio AIC, Associazione Italiana dei Costituzionalisti, ricostruisce l’evoluzione normativa del ruolo degli enti locali nel rapporto con i cittadini stranieri.

Fenomeno migratorio e ruolo degli enti locali

“Dalle storie ai bisogni. Dare voce alle famiglie straniere nei servizi educativi per l’infanzia”, Mirca Ognisanti, 2018

Attraverso questo studio il Centro Interculturale RiESco si interroga sulla capacità del sistema educativo e dei servizi per l’infanzia di far fronte alla pluralità e alla complessità delle domande e dei bisogni delle famiglie straniere, per valutare l’inclusione nelle scuole e nei servizi educativi della città di Bologna.

Vai alla pagina web del Centro Nazionale di Documentazione e Analisi per l’Infanzia e l’Adolescenza

Mappatura delle criticità che vivono gli stranieri in epoca Covid-19

L’ASGI, insieme ad altre associazioni, ha elaborato un documento che procede a una ricognizione delle criticità che, in fase di emergenza da Covid-19, hanno caratterizzato la condizione delle persone straniere e in particolare dei/delle richiedenti asilo, delle persone senza fissa dimora e dei lavoratori e delle lavoratrici ammassati negli insediamenti informali rurali.

Asgi – Covid e diritti dei cittadini stranieri

Misure attuate dalla rete SIPROIMI per contrastare il virus Covid-19

n relazione alle straordinarie esigenze determinate dall’emergenza sanitaria, è stato temporaneamente previsto che le strutture disponibili della rete SIPROIMI possano essere dedicate all’accoglienza di richiedenti asilo, titolari di protezione umanitaria e altre fasce deboli della popolazione, ma anche la possibilità che tutti i cittadini stranieri già inseriti nella rete possano continuare la permanenza in accoglienza.

DECRETO-LEGGE 17 marzo 2020, n. 18

DECRETO-LEGGE 19 maggio 2020, n. 34 

L’affidamento familiare nei progetti SIPROIMI (27 maggio 2020)

La formazione webinar si divide in una prima parte introduttiva, riguardante l’analisi delle disposizioni normative che disciplinano l’affidamento familiare, e in una seconda parte dedicata a due esperienze rappresentate dai comuni di Bari e Cremona, in relazione alle modalità operative dell’affidamento familiare in favore dei minori stranieri non accompagnati.

Scarica le slide e rivedi la registrazione alla pagina web del SIPROIMI

 SIPROIMI ed emergenza COVID-19: ammissibilità delle spese nella riorganizzazione dei servizi di accoglienza e modalità di rendicontazione (5 giugno 2020)

Nel corso del webinar realizzato dal Servizio Centrale SIPROIMI, in collaborazione con Fondazione IFEL, ANCI e Fondazione Cittalia, viene illustrata la modalità di rendicontazione relativa all’anno 2020 in relazione alle norme e alle circolari diffuse alla rete SIPROIMI negli ultimi mesi, anche in relazione all’emergenza sanitaria Covid-19.

Scarica le slide e rivedi la registrazione alla pagina web della Fondazione IFEL

Slide SIPROIMI 2020 06 05

Percorso formativo dedicato alla protezione, tutela, accoglienza, integrazione e inclusione dei minori stranieri non accompagnati 

ANCI, Servizio Centrale del Siproimi e Ministero dell’Interno hanno promosso, in collaborazione con Autorità Garante Infanzia e Adolescenza, Ministero del Lavoro e Politiche Sociali e Fondazione IFEL, un ciclo di webinar di approfondimento e aggiornamento sui MSNA. I webinar sono stati destinati al personale dei comuni, agli operatori della rete Siproimi, funzionari pubblici, personale delle prefetture e tutori dei minori stranieri non accompagnati (ex art 343 e seguenti del Codice civile e legge 47/2017).

Scarica le slide e rivedi la registrazione alla pagina web del SIPROIMI

Slide-MSNA 2019 09 20 – Presa in carico del MSNA

Slide-MSNA 2019 10 11 – Accoglienza

Slide-MSNA 2019 10 25 –  Il Sistema Informativo Minori

Slide-MSNA 2019 11 08 – Inclusione sociale e integrazione

L’agricoltura sociale. Un’agricoltura multifunzionale per lo sviluppo di interventi e servizi socio-sanitari

Il Servizio Centrale del SIPROIMI nel 2019 ha elaborato un dossier che, ricomponendo un quadro d’insieme in materia di agricoltura sociale, fornisce informazioni utili alle progettualità SIPROIMI per un orientamento di base che possa contribuire allo sviluppo di azioni e attività in quest’ambito. Negli anni, infatti, il sistema SIPROIMI, così come l’agricoltura sociale, hanno potuto sviluppare molteplici pratiche e modelli per una maggiore conoscenza e comprensione del territorio, dei comportamenti sociali, del disagio e dei bisogni, generando un sapere comune.

SIPROIMI – L’agricoltura sociale.

Evento formativo di ANCI Emilia-Romagna per la Giornata mondiale del rifugiato

In occasione della Giornata mondiale del rifugiato 2020 ANCI Emilia-Romagna, nell’ambito del progetto “Emilia-Romagna Terra d’Asilo”, ha organizzato un evento formativo dal titolo “Giornata mondiale del rifugiato: azioni di impegno civico nel contrasto al Covid-19 ed iniziative per una cultura dell’asilo” per presentare alcune iniziative di impegno civico che hanno visto impegnati professionisti, volontari e persone in accoglienza.

Vai alla pagina web di Anci Emilia Romagna

Piano Nazionale Integrazione 2017

Nel 2017 è stato elaborato dal Tavolo di coordinamento nazionale insediato presso il Ministero dell’Interno il primo Piano nazionale d’integrazione rivolto ai beneficiari di protezione internazionale, per la cui realizzazione si richiedeva il contributo di amministrazioni centrali, di livello internazionale ma anche locale, e del Terzo settore. Attualmente è in corso una ricognizione dei risultati del Piano e l’elaborazione di un suo aggiornamento.

Piano Nazionale Integrazione 2017

Conferenza nazionale delle operatrici e degli operatori dello SPRAR/SIPROIMI

Il 19 e 20 febbraio 2018, a Roma presso l’Auditorium Parco della Musica, si è svolta la prima edizione della Conferenza nazionale delle operatrici e degli operatori dello SPRAR/SIPORIMI “L’accoglienza che verrà: i volti, le voci, le storie”, organizzata da Fondazione Cittalia, ANCI e Ministero dell’Interno, a cui hanno partecipato circa 1.200 operatori. Obiettivo è stato quello di puntare i riflettori su una figura decisiva nei territori per la realizzazione di percorsi di inclusione e integrazione sociale delle persone in accoglienza.

Visita il sito della Conferenza

Le pratiche locali dell’accoglienza.
Le politiche pubbliche locali e l’atteggiamento delle comunità locali di fronte al fenomeno immigratorio in provincia di Brindisi: le possibili vie del dialogo

Lo studio, dedicato al fenomeno migratorio, condotto in Provincia di Brindisi dall’International Centre of Interdisciplinary Studies on Migrations è finalizzato alla ricostruzione e all’analisi delle modalità con cui è stata gestita l’accoglienza di cittadini tunisini giunti nel Salento nel marzo 2011.Il lavoro d’indagine ha previsto due fasi: la prima, di rilevamento dei dati, ha avuto inizio il 25 marzo 2011 e si è conclusa nel mesedi luglio 2011. La seconda fase, finalizzata all’elaborazione e all’analisi dei dati,si è svolta dal mese di settembre 2011 a giugno 2012.

Le pratiche locali dell’accoglienza

Campania in Azione 02 – promozione dell’accesso ai servizi per l’integrazione

Il progetto “Campania in Azione 02 – promozione dell’accesso ai servizi per l’integrazione” mira a costruire e potenziare la rete locale dei servizi dei territori del Comune di Castel Volturno e del Piano Sociale di Zona S3 di cui è capofila il Comune di Eboli.

Campania in azione Linee guida

Immigrazione: dinamiche di integrazione e percorsi di inserimento in Valle d’Aosta

Il rapporto “Immigrazione: dinamiche di integrazione e percorsi di inserimento in Valle d’Aosta” elaborato dal Gruppo Cavanh, mira a conoscere ed analizzare le caratteristiche dei processi di integrazione sociale degli immigrati in Valle d’Aosta, favorendo il dialogo e i rapporti tra istituzioni italiane e utenti stranieri e favorire la formulazione di proposte in ordine alla riorganizzazione dei servizi o alla creazione di nuove proposte per una società che si configura in senso multiculturale.

Immigrazione dinamiche integrazione Valle d’Aosta

Gli operatori degli sportelli immigrazione: identità professionali e bisogni formativi

La ricerca, risalente al 2008, realizzata dal Servizio Politiche per l’Accoglienza e l’Integrazione Sociale della Regione Emilia Romagna, è dedicata ad approfondire il quadro degli sportelli immigrazione dei comuni italiani e, basandosi su un questionario destinato agli operatori, raccoglie informazioni qualitative sui profili degli operatori e quantitative sui servizi offerti, sui modelli organizzati e sull’organizzazione dei lavoratori. 

Gli operatori degli sportelli immigrazione: identità professionali e bisogni formativi