Per offrirti una migliore esperienza possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Welfare e società

Welfare e società (29)

01s 02s 03s 04s

 

Se da un lato la città è centro di creazione di benessere, ricchezza economica e idee innovative, dall’altro è anche il luogo in cui si concentrano molte problematiche a carattere sociale: impoverimento, disoccupazione, senso di insicurezza, criminalità, carenza di alloggi, discriminazione sono solo alcuni dei fattori che influiscono negativamente sulla qualità della vita dei cittadini. Le risposte a questi problemi non sono mai banali e richiedono analisi approfondite, anche di elementi che spesso non nascono entro i confini urbani, ma lì hanno gli impatti più significativi.

Di fronte a fenomeni che hanno una portata inedita, gli strumenti tradizionali del welfare vanno in tensione e rischiano solo di disperdere risorse che sono sempre più scarse. Solo uno sguardo originale e il coinvolgimento diretto delle comunità locali nella lettura di questi fenomeni sono in grado di restituire efficacia alle politiche e garantire esiti positivi e duraturi nel tempo.

Ripensare allo sviluppo del welfare locale. Dal quadro attuale alle priorità di intervento future

Taglio drastico dei trasferimenti statali al welfare locale nel 2011. Secondo i dati dell’ indagine Cittalia-Anci “Ripensare allo sviluppo del welfare locale. Dal quadro attuale alle priorità di intervento future” il Fondo nazionale per le politiche sociali è stato infatti tagliato del 50 per cento rispetto al 2010 mentre la quota del Fondo destinata direttamente ai comuni è stata sostanzialmente azzerata. Lo studio evidenzia anche l’aumento del contributo con risorse proprie da parte dei Comuni al welfare locale come conseguenza dei considerevoli tagli ai finanziamenti statali per le politiche sociali. 

Lunedì, 09 Luglio 2012

Guardo al futuro. I giovani tra partecipazione politica e governo locale

L’indagine si articola in due parti, dedicate rispettivamente al tema della partecipazione e della mobilitazione e ad un identikit dei giovani amministratori italiani con uno sguardo alle ultime elezioni amministrative. Disagio, gerontocrazia sono le parole che vengono subito in mente quando si parla di giovani, ma la ricerca vuole far luce su quei giovani che si impegnano quotidianamente per la cura dei beni comuni e del territorio.

Mercoledì, 30 Maggio 2012

Per una città sicura. Dalle ordinanze agli strumenti di pianificazione e regolamentazione della convivenza cittadina

La ricerca mette in luce il progressivo cambio di funzione di uno strumento che ha raggiunto il suo apice di utilizzo nel 2007-2008 prima che la sentenza 115 del 2011 della Corte Costituzionale ne decretasse l’illegittimità d’uso in casi non urgenti o straordinari. Nell’ultimo biennio si è registrata una costante diminuzione del numero di ordinanze emesse per contrastare fenomeni di degrado e insicurezza urbana mentre circa il 30 per cento dei provvedimenti emessi ha riguardato la vendita (17 per cento) e il consumo (12 per cento) di bevande e alimenti. 

Lunedì, 05 Marzo 2012

Cosa sappiamo dell'acqua che beviamo. Un'indagine sulla qualità delle acque di rubinetto

L’indagine prende in esame i siti di 184 società di gestione dell’acqua associate a Federutility operanti in 18 regioni e in 167 città, per indagare sulla qualità della comunicazione pubblica dei servizi idrici integrati attraverso Internet. Nello specifico la ricerca ha preso in esame una serie di variabili come l’esistenza e la pubblicità dei dati, i livelli di accesso, ovvero la possibilità di scaricare i dati direttamente dal web, il riferimento temporale del campionamento delle acque, la descrizione della localizzazione del campionamento, l’accreditamento del laboratorio di analisi e i parametri microbiologici e chimici.

Lunedì, 28 Novembre 2011
Pagina 1 di 8

spacer

Newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato sulle rubriche Cittalia? Iscriviti alla nostra mailing list e riceverai la raccolta dei temi principali del nostro portale con cadenza quindicinale

Contatti

Via delle Quattro Fontane, 116 - Roma
T: 06.76980811
F: 06.87755008

Dove siamo