Per offrirti una migliore esperienza possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Tra hate speech e libertà di espressione: giornalisti e blogger italiani ed europei a Firenze per il primo workshop intensivo del progetto Prism

Formare giornalisti, blogger e social media manager al contrasto verso l’hate speech attraverso un’informazione attenta e responsabile è l’obiettivo del workshop organizzato da Arci e Associazione Carta di Roma a Firenze il 2 luglio nell’ambito del progetto Prism.

25 Giu 2015 0 comment

L’incontro, organizzato in collaborazione con la Fondazione Robert Kennedy e LSDI – Libertà di Stampa e Diritto all'Informazione, si propone come un momento di formazione e confronto con gli operatori dell’informazione attivi su diverse tipologie di media nel contrasto a estremismi, violenza e discriminazione on-line. I lavori della giornata saranno aperti dalla presidente dell’Arci Francesca Chiavacci , dal presidente dell’Associazione Carta di Roma Giovanni Maria Bellu e dal sindaco di Prato e delegato Anci all’immigrazione Matteo Biffoni. Agli interventi di Frank La Rue della Robert Kenendy Foundation Europe, di Elena D’Angelo di UNICRI e della scrittrice e attivista Lorella Zanardo, seguirà una tavola rotonda sulle migliori esperienze di contrasto all’hate speech realizzate nelle redazioni italiane e europee: alla roundtable interverranno Nadia Ferrigo (La Stampa), Ricardo Gutierrez (European Federation of Journalists), Vicent Partal (VilaWeb) e Iulia Rosu (Adevarul).
Nel pomeriggio giornalisti e blogger partecipanti all’iniziativa si concentreranno sui temi del contrasto all’odio sui media, nelle scuole e online attraverso gruppi di lavoro interattivi che metteranno a confronto esperienze, visioni e idee utili allo sviluppo di soluzioni condivise al problema dell’hate speech. Lo studio del fenomeno e la definizione di misure efficaci di contrasto capaci di coinvolgere tutte le tipologie di stakeholder attivi sul tema dal livello locale fino a quello europeo sono gli obiettivi di fondo del progetto Prism, che vede la partecipazione di partner provenienti da cinque paesi europei (Italia, Francia, Spagna, Romania e Gran Bretagna). Arci è capofila del progetto che vede fra i partner italiani la presenza di Unar, Cittalia e Cnr-Isgi e Carta di Roma. Nel corso delle attività, Prism promuoverà a livello europeo campagne e momenti di sensibilizzazione rivolte in particolare ai giovani sul corretto uso di linguaggio e immagini sul web, per evitare e contrastare discorsi d’odio, tema particolarmente attuale in Europa con l’aumento degli episodi di intolleranza ed estremismo nei confronti di minoranze e gruppi in condizione di particolare vulnerabilità.

 

Per informazioni e accrediti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." target="_blank">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Il programma

spacer

Newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato sulle rubriche Cittalia? Iscriviti alla nostra mailing list e riceverai la raccolta dei temi principali del nostro portale con cadenza quindicinale

Contatti

Via delle Quattro Fontane, 116 - Roma
T: 06.76980811
F: 06.87755008

Dove siamo