Per offrirti una migliore esperienza possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Position paper "Vittime di tratta e richiedenti/titolari di protezione internazionale"

Il policy paper "Vittime di tratta e richiedenti/titolari di protezione internazionale", frutto del lavoro di analisi e ricerca condotto nell’ambito del progetto No Tratta, contiene proposte che riguardano il monitoraggio, la prevenzione e la quantificazione del fenomeno, misure di contrasto legislativo e giudiziario a livello europeo e nazionale, proposte per l’emersione e l’identificazione delle vittime nonché misure volte all’integrazione tra il sistema asilo e tratta.

03 Feb 2016
Pubblicato in Asilo e rifugiati

No Tratta, position paper Cittalia: “Istituire un Osservatorio europeo e integrazione tra sistema anti-tratta e asilo”

Costituire un Osservatorio europeo sulla tratta degli esseri umani, favorire misure per la tutela delle vittime e l’emersione del fenomeno nell’ambito della protezione internazionale rafforzando la normativa in materia sono solo alcune delle proposte contenute nel Position paper Cittalia “Vittime di tratta e richiedenti/titolari di protezione internazionale” (scaricalo qui) presentato nel corso della conferenza conclusiva del progetto No Tratta “Protezione internazionale e tratta degli esseri umani: nuove strategie per una migliore identificazione e assistenza alle vittime” che si è svolta a Roma il 19 gennaio.

03 Feb 2016
Pubblicato in Asilo e rifugiati

In che modo Italia, Regno Unito e Portogallo contrastano la tratta degli esseri umani

Sono circa 140mila le vittime di tratta giunte illegalmente in Europa attraverso le rotte del Mediterraneo, dei Balcani, dei paesi dell’Est e della Turchia secondo l’UNODC (2010) mentre, secondo le ultime statistiche europee disponibili, sono oltre 9.500 le vittime di tratta accertate, di cui il 15 percento è rappresentato da minori. Numeri che dimostrano come il fenomeno della tratta degli esseri umani sia sempre più connesso con quello dei richiedenti asilo e rifugiati che rischiano, una volta giunti in Europa, di finire nelle reti dello sfruttamento non solo sessuale, ma anche del lavoro forzato, dell’economia sommersa e dell’accattonaggio.

15 Gen 2016
Pubblicato in Asilo e rifugiati

spacer

Newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato sulle rubriche Cittalia? Iscriviti alla nostra mailing list e riceverai la raccolta dei temi principali del nostro portale con cadenza quindicinale

Contatti

Via delle Quattro Fontane, 116 - Roma
T: 06.76980811
F: 06.87755008

Dove siamo